Crea sito

La nostra storia

Il coro “Milites Christi” è una corale presente dal 1999 nella parrocchia Cristo Re di Mussomeli (Caltanissetta). Nasce nel febbraio di quell’anno sulle ceneri della vecchia Schola Cantorum della parrocchia (prima corale della giovane parrocchia sorta, a sua volta, l’8 settembre 1979), guidata da Adriano Salamone.

La disgregazione della “Schola Cantorum” dispiacque soprattutto a chi aveva ancora la voglia e la possibilità, in modo particolare, di impegnarsi ancora nella preparazione dei canti liturgici. Infatti, alcune ragazze del coro appena disciolto chiesero una mano a suor Nicoletta – una delle suore della Congregazione di Santa Giovanna Antida Thouret presenti nella chiesa locale - per trovare nuovi coristi e un nuovo organista, allo scopo di formare un nuovo coro. La soluzione fu trovata in breve tempo grazie alla disponibilità di Walter Tuzzeo (già collaboratore nella vecchia Schola Cantorum) come organista, e di alcuni ragazzi, già impegnati nel gruppo giovani della parrocchia, come coristi.

Il nuovo coro, organizzato in poco tempo, animò la sua prima Messa in occasione della Santa Pasqua del 1999. Era il 4 Aprile, giorno di esordio della nuova corale.

Tra l’altro, Walter Tuzzeo (nipote del parroco, don Salvatore Tuzzeo) non solo riuscì ad organizzare un nuovo coro ma pensò ad una Messa particolare (nonché molto criticata) e sicuramente molto innovativa per Mussomeli: una Messa, cioè, animata non solo con l’organo e le chitarre ma anche da un gruppo musicale vero e proprio e quindi con una sezione ritmica formata da basso e batteria.

Il primo coro era così composto (in ordine sparso): Roberta Lanzalaco, Valeria Cacciatore, Simona Genco, Cinzia Spoto, Giusy Spoto, Francesca Noto, Maria Bonomo, Elisa Costanzo, Graziella Bonomo, Danila Mistretta, Tita Scannella, sig.ra Peppuccia Pardi Ladduca, sig.ra Giuseppina Bellanca, sig.ra Mancosu e Riccardo Orifiamma.

Il gruppo musicale, invece, era così composto:

Basso elettrico: Walter Tuzzeo

Batteria: Orazio Maiorana

Chitarra acustica: Riccardo Orifiamma

Organo: Gabriella Costanzo

Motivi lavorativi portarono Walter Tuzzeo ad abbandonare abbastanza presto la guida del coro, e pertanto passò il testimone a due ragazzi entrati da pochi mesi nel gruppo: Salvatore Difrancesco (per la parte musicale) e Carmelo Nicosia (per la parte organizzativa). Era il Settembre 1999.

Iniziò così, con la preparazione della Messa di San Giuda, l’avventura di Salvatore Difrancesco come organista a Cristo Re.

Salvatore si era inserito da poco nel coro della nostra parrocchia come tenore, ma la mancanza di un organista lo portò a ricoprire un ruolo che, sicuramente, gli era più congeniale, visto che studiava pianoforte sin dalla più tenera età. La prima messa animata dal coro guidato da Salvatore Difrancesco fu così per la festa di San Giuda Taddeo, il 24 Ottobre dello stesso anno.

L’esperienza di Salvatore Difrancesco si concluse con la Messa di Pasqua del 31 marzo 2002 anche se, tornò a collaborare, come tastierista, in altre circostanze: il 6 giugno 2003 per la Messa delle Cresime, e nel 2009/2010/2011 per le messe di Pasqua.

Il vuoto lasciato dal vecchio organista fu colmato da Riccardo Orifiamma, già corista e chitarrista del coro.

Anche per lui la prima Messa preparata col coro fu quella di San Giuda: era il 27 ottobre 2002. Nel periodo di “vuoto”, dal marzo all’Ottobre 2002, i coristi cantarono a cappella imparando da soli i canti.

Quasi accomunati da uno strano destino, anche per Riccardo Orifiamma, come per Salvatore Difrancesco, l’esperienza col coro si conclude con la Messa di Pasqua (esattamente il 23 Aprile 2003), a causa di impegni di studio e di servizio di leva prima, di università poi e di lavoro infine.

Brevissima parentesi organistica per Vincenzo Valenza, già basso all’interno del coro, che animò le messe delle Prime Comunioni di quel 2003.

Dal Settembre 2003 ad oggi, invece, il coro è guidato da Carmelo Nicosia, che fino ad allora aveva assunto solo la gestione organizzativa dello stesso gruppo corale. Inoltre Carmelo Nicosia è l’unico membro del coro, insieme a Maria Concetta Frangiamore, ad essere stato presente in tutti gli anni dal 1999 al 2013.

La denominazione “Milites Christi” fu scelta, in verità, solo nel 2001 dall’attuale organista e approvata dai coristi di allora, uscendo così dalla solita denominazione che si è soliti dare ad un coro parrocchiale (Schola Cantorum), per due motivi essenziali:

1.      differenziarlo dal primo coro della nostra parrocchia, guidato dall’ottimo Adriano Salamone;

2.      evidenziare la vera finalità del coro che è sempre stata quella di fornire, esclusivamente, un servizio alla Comunità Parrocchiale e quindi al Signore, ed ecco il perché dell’espressione “Soldati di Cristo”.

I ragazzi del coro, a partire dal 2004, hanno promosso la collaborazione con altre corali parrocchiali di Mussomeli (in particolare con i cori della Madrice e della parrocchia San Giovanni), animando così diverse celebrazioni interparrocchiali, e hanno coadiuvato i bambini del catechismo nonché i giovani della propria parrocchia nella realizzazione di spettacoli musicali o piccole opere teatrali.

I canti eseguiti in questi tredici anni sono stati 422, gran parte dei quali più o meno ritmati ma di certo molto giovanili. Il repertorio spazia su vai generi musicali (classico, gregoriano, pop, rock, country, rap, latino-americano, blues) ma molta attenzione viene posta ai testi dei canti, cercando di non banalizzare mai l’animazione. Anche quei canti più “particolari” da un punto di vista musicale sono sempre stati rispettosi dei riti e non si è mai scivolati sul banale.

Il coro ha pure realizzato ed eseguito due canti propri: uno allo scambio della pace (Dona nobis pacem) e uno come inno a San Giuda Taddeo (Testimone di Cristo). Ha pure cantato E’ bello dimorare in te brano scritto da Angelo Ladduca (responsabile del Cammino Neocatecumenale presente in parrocchia) e arrangiato da Carmelo Nicosia e Giuseppe Carapezza. (Chi fosse interessato agli spartiti di questi può contattarci privatamente)

Inoltre presso la cantoria parrocchiale sono stati incisi due brani pop scritti da una corista, Ilaria Savatteri: Oltre la realtà e Tu come un uragano (entrambi scaricabili in versione promo e provvisoria dall'area Download. Su richiesta possiamo anche fornire la versione completa).

Per quanto riguarda i coristi, dal 1999 ad oggi, sono passati dalla cantoria parrocchiale 138 persone (soprattutto di sesso femminile), ma non si è mai avuto un coro più numeroso di 31 persone.

Tra questi coristi, oltre a Giuseppe Carapezza, spiccano altre due soliste: Valeria Bonomo (tra l’altro la corista con più presenze nella storia del coro) e Marisa Messina. Altra corista storica del coro (insieme a Valeria Bonomo) è stata Maria Concetta Frangiamore che, come detto, dal 1999 al 2013 è stata sempre presente tra noi.

Una delle particolarità del coro è che non è riservato solo a persone adulte o solo a giovani, ma ingloba in esso varie generazioni (attualmente sono presenti tre generazioni a confronto). Il coro attuale è composto da: Elisa Lo Manto, Maria Navarra, Denise Mongiovì, Maria Vincenza Romito, Maria Eleonora Scannella, Melania Messina, Carmelo Nicosia, Ilaria Savatteri, Maria Pia Piazza, Giulia Mingoia, Alessandra Di Maria, Valeria Bonomo e le piccole  Elisa Tuzzè e Aurora Burrogano.

Ricordiamo anche tutti i musicisti che, in questi anni, hanno collaborato con noi: in primis Giuseppe Carapezza alla chitarra acustica, al cajon e al piano (Giuseppe è, come accennato, anche uno dei nostri solisti) e Orazio Maiorana alla batteria e alle percussioni più disparate. A seguire (in ordine decrescente di messe suonate): Salvatore Difrancesco (organo e tastiera), Riccardo Orifiamma (organo e chitarra), Walter Tuzzeo (organo, chitarra acustica, chitarra elettrica, basso e piccole percussioni), Luca Castiglione (basso, sax contralto e piccole percussioni), Adriano Salamone (organo), Serena Amico (shaker, cajon e cembali) Marisa Messina, Ilaria Savatteri e Maria Rosa Lanzalaco (shaker e cembali), Maria Eleonora Scannella e Melania Messina (clarinetti in Sib), Enzo Adinolfi (basso), Carmelo Nicosia (chitarra acustica) ,Daniele Canalella (chitarra elettrica), Salvatore PiparoMaria Pia Piazza (flauto traverso), Giuseppe Calà (batteria), Antonio Fazzio e Giovanni Alonzo (chitarra classica), Marco Di Salvo, Gabriella Costanzo, Vincenzo Valenza, Luciano Calabrese e Claudio Misuraca (organo), Silvia Mistretta (chitarra acustica), Maria Vincenza Romito (effetto pioggia).

Ricordiamo, anche, coloro che ci hanno dato una mano al mixer in questi anni: Marilena Pastorello, Silvia Mistretta, Walter Tuzzeo, Vittorio Catania, Valeria Bonomo Salvatore Romito.

Dal 22 Ottobre 2012 il nostro coro fa parte di una partenariato fra 17 associazioni di volontariato di Mussomeli, denominato Associazioni Insieme senza confini. Le 17 Associazioni hanno già realizzato il 14-15-16 Dicembre 2012 una tre giorni di solidarietà a favore delle famiglie bisognose del paese, raccogliendo oltre mezza tonnellata di alimenti e beni di prima necessità. La tre giorni, intitolata Si può dare di più, e tenuta presso la Palestra Comunale, si è snodata attraverso varie attività di intrattenimento (spettacoli, musical, cori, band, proiezione di cartoni) e informazione sul volontariato (con la presenza di numerosi stand). Tra l'altro sede delle AIsc è proprio la nostra cantoria. 

Il 4 Maggio 2013, alle 18:00, presso l’Auditorium dell’Istituto “Hodierna” e del Liceo "Virgilio", di contrada Prato, le AIsc hanno, invece, organizzato un convegno dal titolo "Quattro chiacchere con la prostata. Sintomi, fattori di rischio, diagnosi, terapie, stili di vita", in cui sono intervenuti, come relatori, due urologi dell’Istituto San Raffaele “G. Giglio” di Cefalù, i dottori Pietro Liberti e Leonardo Salamè. Dopo i 40 anni, infatti, è prezioso prevenire e rimanere informati.